Storia

LBS logo

La Libertas Sporting Basket School ASD è nata il 27 giugno 2013 presso lo studio commercialistico di Paolo Graberi, alla presenza dei 5 soci fondatori Claudio Ballico, Francesco Vignando, John Conti, Leonardo de Biase e Guido De Michielis e avente per scopo lo sviluppo e la diffusione delle attività sportive connesse alla pratica della pallacanestro, con un’attenzione specifica al mondo femminile.

La grande sfida della neonata società Libertas Basket School consisteva, e tuttora consiste, prima di tutto nel dare la possibilità a più di 100 atlete, tra giovanili e minibasket, di continuare la loro pratica sportiva preferita nella propria città. Nell’intenzione iniziale dei Fondatori c’era anche il desiderio di proseguire la grande storia del basket femminile, presente nella città di Udine dalla fine degli anni 50 e culminata con 2 scudetti negli anni ’60.

La nascita della Società ha così favorito la formazione sia di un settore minibasket sia delle squadre giovanili Esordienti, Under 13, Under 14 e Under 17, oltre alla nascita di una squadra senior di serie “B”. Molti allenatori si sono avvicinati a questo nuovo movimento, credendo fortemente nel progetto “Basket School”. Tra questi sono da citare, con eguale importanza dei Soci Fondatori, Sandra Salineri, Sara Fantini, Sara Ferrarese, Simona Puppis e Cristina Simeoni per il Minibasket, Francesco Vignando, Gabriele Terenzani, Mita Giacomelli e Valdi Medeot per le squadre giovanili e senior. I risultati della stagione 2013-14 sono stati più che esaltanti con il 2° posto alle finali nazionali di serie “B”, culminato con l’ammissione al Campionato Nazionale di A3, con la partecipazione agli Interzonali con la squadra Under 17 e alle finali regionali con l’Under 13. Inoltre è stato considerevole il numero delle bambine arrivate  nei centri  del minibasket.

Ad inizio stagione 2013-14 Guido De Michielis ha lasciato la nostra Società per contribuire con il suo importante lavoro al completamento del campionato di A2 femminile di un’altra società udinese che però, nonostante i suoi lodevoli e unici sforzi personali, ha poi chiuso tutte le sue attività nel luglio 2014, non senza strascichi.

La stagione 2014-15 per la Libertas Sporting Basket School si è aperta con le conferme di importanti collaborazioni con sponsor quali la Delser del Sig. Bruno Rossetto, vero cofondatore della Società e grande sostenitore del movimento cestistico femminile udinese e della squadra di A3, la conferma della Vidoni Udine SpA con il suo Amministratore Matteo Veronese per i gruppi Under 19 e Under 17 ed altri sponsor quali l’AcegasApsAmga, Startel, Milano Assicurazioni e Eat Original Italian Food e non da ultimo il Gruppo Sane di Nicola Imbriani entrato nel Consiglio Direttivo della Società.

Giunti a settembre 2015, la società era pronta a ripartire e lo ha fatto con il campionato di Serie B Interregionale, con il solo obiettivo di guadagnarsi il salto in A2. Tutto si era fermato il 30 aprile al PalaBenedetti, quando in Finale Play-off A3, la promozione alla categoria superiore era sfumata per soli 6 punti (61-67) contro il Basket Club Bolzano. La Delser Basket School è ripartita proprio da quel giorno, consapevole di aver disputato un’ottima annata, nonostante tutti gli incidenti di percorso. Grazie a un roster, quello di coach Waldi Medeot, in gran parte riconfermato, ma con l’aggiunta di tre nuove reclute (Elisa Mancabelli, Silvia Passon e Caterina Bianco), la Libertas Basket School, al termine della stagione 2015/2016, non ha tradito le aspettative: si è classificata al primo posto del proprio girone e poi ha centrato la promozione in A2, superando in Finale Play-off Milano Basket Stars.

La Delser festeggia

La Libertas Sporting Basket School del presidente Leonardo de Biase, al suo quarto anno di vita, vanta anche numerosi successi nel settore giovanile: nella stagione 2015/2016 la formazione Esordienti ha chiuso il proprio campionato al primo posto; l’U13 di coach Malì Pomilio ha conseguito il titolo di vice campione regionale; l’U14 ha guadagnato il terzo posto alle Finali regionali disputate a Udine, come ha fatto l’U18, che, raggiungendo l’ultimo gradino del podio regione, si è poi qualificata per la fase interregionale.

A dar sostegno a questo vivaio udinese ci pensa il centro minibasket: tante sono le bambine iscritte ai corsi tenuti durante l’anno e numerosi sono gli eventi organizzati per dare la possibilità alle giocatrici di conoscere altre realtà cestistiche in regione e non solo. A questo proposito, il 14 e il 15 maggio scorso è stato disputato il Torneo Internazionale Esordienti Femminile Credifriuli che ancora una volta ha riscontrato enorme successo tra i partecipanti.

C’è tanta soddisfazione per una società che si propone sempre nuovi obiettivi, ma senza tralasciare l’impegno quotidiano in palestra con uno staff qualificato e attento ai particolari. In quest’ottica, anche per la stagione 2016/2017, si aprono le iscrizioni ai corsi di minibasket per le giovani aspiranti “delserine” nate dal 2005 al 2011. Il progetto, coordinato da Sandra Salineri, viene portato avanti anche da molteplici iniziative che includono soprattutto numerose attività nelle scuole elementari della città.